Brands
PROJECT 149: ISTINTO PER LA MATERIA

Basiche nel taglio, ricche nella texture. Le collezioni di Project149 fiutano le possibilità espressive dei tessuti
Studi che spaziano rispettivamente dalla moda al restauro d'arte per le cremonesi Elisa Vigilante e Monica Mignone, duo creativo alle redini di Project 149. Una linea recentissima, con due collezioni all'attivo e una visione estetica riconoscibile e già lodata dagli addetti ai lavori. Si parte da un concetto di basico sportivo per poi esprimerlo con una sensibilità femminile e seducente. Il segreto per riuscirci? Un taglio di estrema pulizia, netto e risoluto, che si arricchisce nell'impiego del tessuto. È proprio infatti dalla scelta della texture che può scaturire la scintilla dell'ispirazione, secondo un processo che crede molto nelle associazioni di idee e nell'impulso emotivo. Sete e cashmere nobili, cotoni e lane di altissima tradizione artigianale si fondono alle sperimentazioni di gommature e spalmati in un misurato eclettismo di stile.
Nella Primavera Estate 2014 il riferimento anni '50 è chiarificato nelle silhouette sempre snelle e dal piglio atletico. Rigore che si stempera nel mélange di superfici opache e lucide, e nei volumi ampi dei pezzi di sapore più cittadino: il bomber con brassiere a vista, la tuta in voile, le bluse boxy. Fluenti gli abiti in crespo di seta, incisi da profonde scollature sulla schiena, in un disegno cromatico vario e coerente. Dai neutri al cipria, dall'ambra a blu minerale.

 

GRAZIA.IT

Never Ever